Cerca per interessi
Please reload

territorio in azione

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

MUSICA&LIBRO: ECOLOGIA DELLA PAROLA

 

25 Agosto 2017

Lascito Cuneo

Calvari (GE)

 

con la collaborazione del Cineforum di Cicagna un incontro con Massimo Angelini alla scoperta dell'origine delle parole "piffero" e "fisarmonica" riproporranno le antiche e briose musiche dell'AppenninoAndare all'origine delle parole. Di parole che usiamo ogni giorno ma delle quali sappiamo poco. Tant'è vero che tra l'una e l'altra possono esserci dei collegamenti che a prima vista sfuggono ma che si riconoscono ricercandone l'origine e facendo, in tal modo, anche delle scoperte inattese.Ad insegnarci questa piacevole e istruttiva ricerca sarà Massimo Angelini, un personaggio eclettico, ricercatore di genealogie, autore di studi storici, innamorato di simboli nascosti ma anche fautore di un intelligente ritorno alla terra, cui da una decina d'anni dedica "il Bugiardino", l'almanacco ligure che ha colmato il vuoto lasciato dal più che secolare "Pescatore di Chiaravalle" di piazza Cinque Lampadi a Genova, fedele compagno di chissà quante generazioni di contadini. "Ecologia della parola", delle edizioni Pentàgora, è il titolo del libro in cui Angelini si diletta a mettere a nudo il significato recondito od originario di termini molto comuni - una dozzina, non di più – e che sarà presentato, appunto, nell'incontro. Ma per intramezzare la dissertazione su questa presa di coscienza e di conoscenza, gli organizzatori – il centro culturale del Lascito Cuneo e il Cineforum di Cicagna – hanno ritenuto di fare ricorso a due strumenti, il piffero e la fisarmonica, che fino a un secolo fa erano comunemente usati nelle feste delle nostre vallate e che ancor oggi fanno sentire il loro suono vivace sulle aie dei paesi più remoti dell'Appennino ligure-pavese, nel territorio montano delle Quattro Province. A farci assaporare la genuina bellezza di questi strumenti saranno Claudio Cacco (piffero) e Fabio Paveto (fisarmonica), eredi, assieme a non molti altri, di famosi suonatori che hanno lasciato un ricordo profondo. E sarà Riccardo Pagliettini ad organizzare, con alcuni suoi appassionati seguaci (uomini e donne), una dimostrazione dei tradizionali balli che allietavano la gioventù di una volta.

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

mettiti in contatto

We'd love to hear from you

SCARICA L'APP DOORWAY TO

DA:

  • White Facebook Icon

SEGUICI SU FACEBOOK