Cerca per interessi
Please reload

territorio in azione

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Trekking: La Via del Redentore

 

1/5

PARTENZA: CALDIROLA, piazzale parco giochi (mt. 1050 circa)
ARRIVO: MONTE GIAROLO (mt. 1473)
SEGNAVIA 107
LUNGHEZZA: 5,50 KM circa (andata e ritorno)
DURATA: 3 ore circa (andata e ritorno)
DISLIVELLO MAX: 420 mt.
DIFFICOLTA’: Escursionistico (E)

 

Itinerario selezionato da Cristiano Zanardi

 

DOVE

L’itinerario si sviluppa in territorio di Caldirola, borgo di villeggiatura appenninico situato a 1000 metri di altitudine in val Curone. Caldirola è raggiungibile da Tortona risalendo la SP100 della val Curone fino alla sua conclusione.

DA VEDERE 

Lungo il percorso, a poche centinaia di metri dalla partenza, si incontra un allevamento di bovini che producono il latte utilizzato per produrre il famoso formaggio “Montèbore”, tipico della zona. In cima al Monte Giarolo, punto conclusivo del percorso, si trova la statua del Cristo Redentore, rivolta verso Tortona e posizionata qui, per la prima volta, nel 1901. Dalla posa dell'originaria statua, in bronzo, è tradizione rievocare ogni prima domenica del mese di Agosto, la "Festa del Redentore" o "Festa del Monte", con la celebrazione della messa sulla cima del Giarolo e il pranzo sui prati attorno alla vetta. A cento anni dalla posa della statua, nel 2001, a causa del logorio che la stessa presentava, si è provveduto alla sua sostituzione con una nuova statua in bronzo, posizionata nello stesso punto.

DESCRIZIONE

L’itinerario parte dal piazzale antistante il “parco giochi” di Caldirola, ove è possibile parcheggiare l’auto. Da qui occorre dirigersi a ritroso verso il paese per poche decine di metri e poi imboccare la stretta asfaltata che sale sulla sinistra in direzione del “Villaggio Cristina”. Dopo i condomini, l’asfalto lascia spazio alla sterrata, che occorre seguire fino nei pressi di una stalla per l’allevamento dei bovini. Il sentiero sale sulla sinistra regalando belle viste sul paese di Salogni e sul Villaggio La Gioia, oltre a un piacevole panorama delle montagne dell’alta valle. Si fa quindi ingresso in un bel bosco di faggi, coloratissimo in autunno e si segue il sentiero che attraversa dapprima il Rio dei Gerbi e, subito dopo, svolta a sinistra in salita in una bella pineta. Dopo poche centinaia di metri, il sentiero svolta bruscamente a sinistra e sale nella pineta attraverso stretti tornanti, risalendo le pendici del Monte Giarolo fino a sbucare in un punto in cui si inizia ad intravedere una delle antenne radiotelevisive poste sulla cima del monte. Da qui, in breve si raggiunge la linea di crinale, ove è posta una bacheca con le indicazioni del percorso, proprio ai piedi della salita finale alla cima del monte, su cui è posta la statua del Redentore e da cui si può ammirare una vista infinita sulla pianura dal novese al vogherese.

CONSIGLI PARTICOLARI 

L’escursione non presenta particolari insidie, è comunque bene prestare attenzione al tratto che si sviluppa nella pineta, terreno ove non è raro riscontrare la presenza di vipere.

 

Link a siti di approfondimento:

www.marcaobertenga.com

Escursioni di gruppo e molto altro su: La Pietra Verde
Rifugio escursionistico: Piani di San Lorenzo

 

Indirizzo: Caldirola, 15054, Alessandria

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

mettiti in contatto

We'd love to hear from you

SCARICA L'APP DOORWAY TO

DA:

  • White Facebook Icon

SEGUICI SU FACEBOOK